Scarica da qui i moduli per contribuzione, anticipazione, riscatti, trasferimenti ...

Vantaggi del fondo

I contributi
Ad esclusione del TFR, i contributi versati a Fondoposte non entrano nel reddito imponibile: la retribuzione lorda su cui il lavoratore andrà a pagare l’IRPEF viene infatti abbassata in base all’entità della contribuzione. Questo comporta una riduzione dell’IRPEF stessa. I contributi sono deducibili dal reddito complessivo fino ad € 5.164,57.
Al recupero fiscale provvede l’Azienda direttamente in busta paga senza che l'iscritto debba far nulla.

Il rendimento
Il rendimento maturato subisce un’imposizione sostitutiva pari al 20% che scende al 12,5% per la componente di investimenti in titoli pubblici.
Tali aliquote sono più basse rispetto all’ordinaria aliquota del 26% prevista per i rendimenti conseguiti dalle altre forme di investimento finanziario.

I costi
Il livello dei costi dei Fpc è un aspetto rilevante, dal momento che la loro natura senza scopo di lucro e l’obbligo di selezionare i gestori attraverso delle procedure pubbliche di comparazione li rendono molto competitivi.

Forme pensionistiche complementari: Indicatore sintetico dei costi (valori medi)

  ISC 2 anni ISC 5 anni ISC 10 anni ISC 35 anni
Fondoposte – comparto bilanciato 0,74% 0,41% 0,27% 0,16%
Fondoposte – comparto garantito 0,76% 0,42% 0,29% 0,18%
Fondi Pensione chiusi 1,0% 0,6% 0,4% 0,3%
Fondi Pensione Aperti 2,3% 1,5% 1,3% 1,2%
Pip 3,9% 2,7% 2,2% 1,8%

Fonte: Relazione Covip per l'anno 2016. Dati al 31/12/2016. I dati relativi all'ISC di Fondoposte sono aggiornati al 3/7/2017
 

AREA RISERVATA ISCRITTI